"La scienza è amica dell'etica". Questo blog analizza e commeneta le notizie scientifiche alle cui fonti si potrà accedere cliccando sul link sottolineato nel post. Per ricevere gli aggiornamenti del blog, iscriversi alla mailing list nell'apposita finestra.

Ce que la France gagnerait à légaliser le cannabis

Legalizzare la cannabis?

Lo stesso Stato che lucra su gioco d’azzardo e tabacco e alcol, ora lucrerà sulla droga; e domani sulle puttane?

02/08/2011

LExpress.frCe que la France gagnerait à légaliser le cannabis

Legalizzare la cannabis?

Il solito Stato che fa i soldi col gioco d’azzardo e col tabacco, ora lo fa con la droga e domani con le puttane…

01/11/2010

Alcol peggio di tutti… ma…

Drug harms in the UK: a multicriteria decision analysis

Droghe e classifiche

Che l’alcol faccia male se si eccede, non lo nega nessuno. Che venga fatta una classifica delle droghe in cui l’alcol trionfa, può anche essere comprensibile: l’alcol può diventare una droga. Ma attenti: non vedete dietro l’angolo che così non si invita la gente a star attenti anche all’alcol, ma dato che l’alcol lo bevono tutti, si invita inconsciamente la gente a fregarsene dei rischi delle droghe come se ne fregano diquelli dell’alcol?
Non i dimentichiamo di  un fatto: l’alcol a differenza delle “altre droghe” ha un effetto duplice: in basse quantità è un alimento, in alte una droga; che la marijuana e il crack siano alimenti invece…

01/11/2010

Droga facile

Psychological MedicineThe epidemiology of schizophrenia: replacing dogma with knowledge.

Farsi le canne è un fattore di rischio di malattia mentale, perché la cannabis agisce sui recettori della dopamina, danneggiandoli; non è un dato che tutti dicono, anzi; e quest’altro studio mostra come la cannabis asunta precocemente generi alto rischio di psicosi: Cannabis use at a young age is associated with psychotic experiences
Non vi sembra che sulle “canne” ci sia tanta censura (sugli effetti devastanti e anche sulle cause che portano a drogarsi) e tanta faciloneria colpevole e vergognosa?

09/05/2010

Droga banalizzata: attenzione

BBC NewsDrug classification rethink urgedMost harmful drugs
Il governo inglese ha proposto una nuova classificazione delle droghe, che non si basa sulla “illegalità”, ma sulla pericolosità per la salute. Vorrebbe essere una classificazione trasgressiva, dato che vede l’alcol davanti alla marijuana; ma se si legge bene, la marijuana è considerata più dannosa di LSD e ecstasy, la cui pericolosità è fuori dubbio.  Eppure si è svolta ieri a Roma e in tutto il mondo la marcia per la legalizzazione della marijuana, di cui ho scrittoqui. Ma scherziamo? La bibbia della psichiatria mondiale che sta per essere edita nel 2010, il DSM V, toglie il termine “dipendenza” (troppo legato al fisico) e introduce quello di “assuefazione”, di “disordine” e di “astinenza” parlando di marijuana. E se lo dicono anche gli psichiatri…
10/04/2010

Ma non dicevano che lo spinello è innocuo?

img]Age of onset of cannabis use is associated with age of onset of high-risk symptoms for psychosis.

Uno studio olandese investiga un gruppo di pazienti schizofrenici. Il 51% di essi aveva fatto uso di cannabis. Lo studio mostra che quando avevano iniziato da giovanissimi l’uso della cannabis, mostravano più precocemente degli altri l’esordio di sintomi di schizofrenia. Nell’articolo ben si spiegano gli effetti della cannabis: dalla perdita di memoria e concentrazione, a ideazioni di panico, paranoia, depressione, spersonalizzazione.

01/03/2010

Fumano e vedono le pentole che parlano…

Schizophrenia Research on ScienceDirect(Opens new window)The prevalence and correlates of hallucinations in Australian adolescents: results from a national survey.

Il rischio di allucinazioni negli adolescenti è significativamente aumentato in quelli che hanno fumato cannabis almeno due volte nel mese precedente, secondo quanto riporta l’articolo della rivista Schizophrenia research. D’altronde l’associazione tra Cannabis e psicosi sta entrando nei testi comefattore di rischio ufficiale di malattia cronica (schizofrenia) per la rivista Plos Medicine. Decine di articoli escono ogni mese sui rischi della cannabis, ma in Italia al massimo si pensa che possa provocare incidenti sul lavoro, come una bevuta al bar. Sbagliato. Studiate e vedrete i disastri che sono documentati. E magari non ci si deve accanire con chi ne è schiavo o con chi fa il “ganzo” e la fuma,  ma certamente chi ne fa sfoggio e la pubblicizza indirettamente vantandone le doti o dicendo che non fa male non dovrebbe legalmente passarla liscia.

20/02/2010

Marijuana contro il dolore: sì, ma non sia la scusa per drogarsi

Studies Show Marijuana Has ‘Therapeutic Value’; Research Reported to California LegislatureFile:Marijuana.jpg

Il fatto che la marijuana sia utile contro il dolore è una notizia come le altre: un nuovo strumento nella lotta contro il dolore è sempre benvenuto. Ci preoccupa però che da questo si passi al passo sbagliato di dire che allora “la marijuana fa bene”. Eh no! Perché un conto è una sostanza usata in giusta dose per le persone che hanno un ben definito e diagnosticato problema, un altro è che magari, con la scusa che “sa, sentivo tanto dolore” uno si faccia una pericolosa sfilza di spinelli. Non dimentichiamoci mai che la mariujana rallenta i riflessi e li rallenta anche a distanza di tempo dall’assunzione, E che vari studi la mettono in relazione con l’insorgenza di schizofrenia (che non è “essere dei simpaticoni magari un po’ agitati e nervosi”, ma è una psicosi gave che fa sentire voci e avere allucinazioni).

27/01/2010

Marijuana: marcia indietro di chi c’è passato

Los Angeles Marijuana Sellers Limited

Chiudono per decreto cittadino molti dei negozi di marijuana a Los Angeles su richiesta dei cittadini: ora avranno orari ristretti e saranno allontanati dalle zone più abitate. E in Italia invece ci si augura che accada il contrario da noi: ascoltassero l’esperienza di chi ci è passato.

19/10/2009

Davvero la volete liberalizzare?

CoverDoes cannabis use affect prospective memory in young adults?

La cannabis da giovani provoca una perdita di memoria da adulti. Bella roba da liberalizzare…

Leave a Reply

Il tema è stato validato per i seguenti Standard: CSS Valido! Valid XHTML 1.0 Transitional Validated by HTML Validator (based on Tidy)